Cacio&Pepe, la gustosa cucina di tradizione romana nel cuore di Palermo

Si sono rincontrati dopo decenni, per una delle classiche rimpatriate tra compagni di classe. Loro sono Piero, Marco, Francesco e Dario, amici da una vita fin dai banchi di scuola, con un sogno nel cassetto: aprire un ristorante tutto loro, nel centro di Palermo. Nasce da questo desiderio “Cacio&Pepe”, trattoria tipica romana, appena inaugurata in via Salvatore Vigo n°3, una delle traverse dell’elegante via Principe di Belmonte.

Una bella storia e una buona cucina che oltre a proporre i piatti cult della cucina tradizionale romana, propone piatti meno conosciuti di tradizione ancora più antica tipica laziale.

chef Ernesto Berardi all’opera

Tra i piatti che ho preferito e che consiglio di assaggiare ci sono il crostone con provatura di alici, il baccalà in pastella, la pinza con prosciutto crudo, stracciatella e fichi, i buonissimi tonnarelli fave, pecorino e guanciale croccante, e ancora carbonara, saltimbocca alla romana e coda alla vaccinara.

Nel menù da provare anche bruschettone romano, carciofo alla giudia, puntarelle, cacio e pepe, amatriciana, pinza romana, torta alle visciole e l’immancabile maritozzo. Il tutto contraddistinto da nessuna contaminazione della tradizione culinaria siciliana, e prodotto utilizzando materie prime di qualità, selezionate accuratamente e lavorate dallo chef Ernesto Berardi, 33 anni, calabrese, per lungo tempo residente a Roma e oggi trasferitosi a Palermo per amore.

“Ci siamo conosciuti a 14 anni e dopo più di 30 anni ci siamo rincontrati alla classica cena tra vecchi compagni – raccontano i titolari Piero Albano, Francesco Damiano, Dario Amico e Marco Matranga – Tra un ricordo e una risata abbiamo deciso di realizzare un vecchio sogno condiviso. Parte così la progettazione che coincide anche con la definizione della mission aziendale: dedicarsi alla cucina regionale d’autore, partendo da quella romana. In futuro si prevede appunto l’apertura di due ristoranti a marchio ‘Cacio&Pepe’ e successivamente di altri locali dedicati ad altre cucine regionali, come la bolognese o la pugliese”.

L’apertura di “Cacio&Pepe” coincide con un momento storicamente poco positivo ma che, in questo caso, ha generato dei frutti rigogliosi. Coraggio, voglia di esprimersi al meglio in un settore nuovo, tenacia, passione per la ristorazione e desiderio di sorprendere: presupposti che hanno consentito di partire di certo con il piede giusto e con risultati inaspettati.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *